Vai ai contenuti

Scopi ed etica

La scuola
L'ETICA DELLA ZENTAO

La nostra scuola vuole porre una particolare attenzione a quello che è l'etica marziale e la disciplina, poichè sono le basi per mantenere la rettitudine e la serietà necessaria al conseguimento dello studio delle arti marziali ed olistiche, senza nulla togliere al clima amichevole e accogliente che instauriamo con ogni alunno cercando di sviluppare le sue capacità, migliorando la sua consapevolezza e stimolarlo a crescere a livello psicofisico.
La Zentao mira al reciproco rispetto, all'uguaglianza, alla solidarietà, al risveglio spirituale del nostro io piu' profondo e sopratutto allo scambio di conoscenze che ognuno di noi ha, in modo da accrescere il nostro sapere condividendo in maniera reale cio' che sappiamo.
A tal proposito ci riallacciamo ad antiche regole sia cinesi che giapponesi, le quali, già da sole, hanno dei punti a volte comuni che ben chiariscono questi concetti basilari. Sul lato cinese abbiamo il codice etico del WU DE mentre in quello giapponese abbiamo il BUSHIDO.
Vogliamo che questi codici non siano rispettati alla regola ma piuttosto che siano uno spunto etico-morale con il quale il praticante si affaccerà per cominciare il suo percorso marziale e/o olistico con noi.
Lasciamo ad ogni praticante la scelta di quale, dei due codici, seguire e interpretare sotto e sempre la nostra guida.
Andiamo ora ad approfondire tali aspetti in modo da avere una visione piu' ampia del loro contenuto.

IL WU DE
Con Wu de si intende la suddivisione delle cinque categorie di regole etiche a cui dovrebbe sottostare il praticante . Così è possibile distinguere cinque principi morali che ciascuno deve perseguire per poter raggiungere i più alti livelli nella tecnica e nello spirito. Bontà, fedeltà, civiltà, saggezza e affidabilità sono così insegnate sin da bambini, per far crescere in rettitudine il praticante. Vediamo le loro corrispondenze con i noti cinque movimenti:

Movimento Acqua: Cortesia 禮, per la sua natura flessibile.
Movimento Fuoco: Saggezza 智, per la sua luminosità e profondità
Movimento Metallo: Rettitudine 義,per la sua forza, resistenza e perseveranza.
Movimento Legno: Benevolenza 仁, perchè cresce e dà la vita.
Movimento Terra: Affidabilità 信, per la sua natura solida, stabile e fondata.
IL BUSHIDO
Il termine Bushidō, che tradotto letteralmente significaLa Via del Guerriero, è legato parallelamente all’apprendimento e allo studio delle arti marziali, ma in realtà comprende una vera e propria dottrina di vita poichè si puo' definire come un “codice etico e morale” che  sottintende ogni aspetto della vita di un Bushi (il Guerriero Samurai).
Il codice dei samurai fu messo per iscritto solo tra il XV e il XVI secolo da Tsuramoto Tashiro.  Tashiro trascrisse infatti i precetti del Bushido, così come gli erano stati insegnati dal monaco-guerriero Yamamoto Tsunetomo, in un testo: L’Hagakure, in  cui raccolse le regole di condotta dei Bushi, arricchendole con le dottrine del buddismo, del confucianesimo e dello shintoismo.
Il Bushido racchiude 7 virtu' come sottoelencate:

義, Gi: Onestà e Giustizia
Sii scrupolosamente onesto nei rapporti con gli altri, credi nella  giustizia che proviene non dalle altre persone ma da te stesso. Il vero  Samurai non ha incertezze sulla questione dell’onestà e della giustizia.  Vi è solo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
勇, Yu: Eroico Coraggio
Elevati al di sopra delle masse che hanno paura di agire, nascondersi  come una tartaruga nel guscio non è vivere. Un Samurai deve possedere  un eroico coraggio, ciò è assolutamente rischioso e pericoloso, ciò  significa vivere in modo completo, pieno, meraviglioso. L’eroico  coraggio non è cieco ma intelligente e forte.
仁 ,Jin: Compassione
L’intenso addestramento rende il samurai svelto e forte. È diverso  dagli altri, egli acquisisce un potere che deve essere utilizzato per il  bene comune. Possiede compassione, coglie ogni opportunità di essere  d’aiuto ai propri simili e se l’opportunità non si presenta egli fa di  tutto per trovarne una.
礼 ,Rei: Gentile Cortesia
I Samurai non hanno motivi per comportarsi in maniera crudele, non  hanno bisogno di mostrare la propria forza. Un Samurai è gentile anche  con i nemici. Senza tale dimostrazione di rispetto esteriore un uomo è  poco più di un animale. Il Samurai è rispettato non solo per la sua  forza in battaglia ma anche per come interagisce con gli altri uomini.
誠,Makoto o 信,Shin: Completa Sincerità
Quando un Samurai esprime l’intenzione di compiere un’azione, questa è  praticamente già compiuta, nulla gli impedirà di portare a termine  l’intenzione espressa. Egli non ha bisogno né di “dare la parola” né di  promettere. Parlare e agire sono la medesima cosa.
名誉,Meiyo: Onore
Vi è un solo giudice dell’onore del Samurai: lui stesso. Le decisioni  che prendi e le azioni che ne conseguono sono un riflesso di ciò che  sei in realtà. Non puoi nasconderti da te stesso.
忠義,Chugi: Dovere e Lealtà
Per il Samurai compiere un’azione o esprimere qualcosa equivale a  diventarne proprietario. Egli ne assume la piena responsabilità, anche  per ciò che ne consegue. Il Samurai è immensamente leale verso coloro di  cui si prende cura. Egli resta fieramente fedele a coloro di cui è  responsabile.


ZENTAO INTERNATIONAL ACADEMY ASD/APS
Via Provinciale 30/B
Ghisalba (BG) 24050
C.Fiscale 93050420160

                             ZENTAOASDAPS@GMAIL.COM
© Copyright - All Rights Reserved Zentao International Academy Asd/Aps

Torna ai contenuti